Riviera Ligure di Ponente: non solo per climbers

Avevo sempre sentito parlare di Finale Ligure dai miei amici che arrampicano come uno dei paradisi italiani dei climbers…e in effetti ne abbiamo trovati parecchi in giro.
Noi però non siamo andati ad arrampicare ma solo a fare un giretto a Finalborgo, noto tra le altre cose per essere uno dei “Borghi più belli d’Italia“… ed abbiamo trovato un paesino davvero “carino e coccoloso” di quelli che piacciono tanto a me, il classico paese dove puoi fare e trovare di tutto: una grande varietà di locali carini in centro sia per un caffè che per pranzi o cene tipiche; negozi superforniti di articoli sportivi, sia per arrampicatori che per escursionisti e ciclisti di ogni età; bici vintage, ricolorate, ammodernate o addobbate in ogni modo; cartelli stradali un po’ strani, viuzze in salita e vasi di fiori coloratissimi, palazzi antichi e castelli nel sottofondo…insomma, non c’è da annoiarsi!

Girando per queste vie mi chiedevo come mai Finale Ligure non sia gemellata con Arco, in provincia di Trento…non credete?
Hanno molte cose in comune: un centro storico carino e molto vivibile, la vicinanza al mare o lago per attività acquatiche, la possibilità di escursioni in bicicletta, numerose vie di arrampicata e falesie, un clima mite soprattutto nelle stagioni intermedie e…i tedeschi e i turisti in genere che invadono le loro viuzze in ogni momento dell’anno! Chissà, magari ho lanciato un’idea per la prossima amministrazione!

In ogni caso credo che Finale sia un posto da considerare per le vacanze nelle mezze stagioni, anche con i bambini che sicuramente troveranno un bel da fare sia in città che in mezzo alla natura.

Vi segnalo qualche chicca: andate nella frazione di Perti e godetevi la tranquillità del posto, ammirate la chiesa di Sant’Eusebio e immaginatevi come doveva essere il Castel Gavone, di cui purtroppo resta molto poco ma potete sempre andare nell’attuale osteria per rifocillarvi se ci siete arrivati a piedi. Se ci andate in una sera d’estate inoltratevi nella stradina dopo la chiesa ed ammirate lo spettacolo delle lucciole che brillano così tanto da far sembrare la valle come un presepio illuminato dalle lucine natalizie!
Se volete fare uno spuntino veloce in centro, all’occasione anche vegano: appena dentro le mura di Finalborgo trovate Pomo D’oro, una stuzzicheria dove assaggiare qualche spuntino ligure DOC o rivisitato!

Se poi vi rimanesse del tempo per gironzolare nei dintorni di Finale, vi consiglio una tappa a Noli, altro borghetto carino sia da visitare, sia per fermarsi qualche ora nelle sue caratteristiche spiagge di sassolini bianchi e barche coloratissime di fronte ad un mare spledido. Non mancano anche qui castelli, viuzze, portici e, come sempre, ottimo cibo che vi lascio scoprire da soli andando a zonzo per il centro!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...